abspace
home
Condividi:

Come risparmiare sul climatizzatore

Guida al climatizzatore
Torna all'elenco completo dei risparmi

Il climatizzatore regola il clima interno di un appartamento, o di una singola stanza, producendo su richiesta aria fresca (rinfrescamento) o aria calda (riscaldamento).
Permette di controllare il livello di umidità dell'aria, mantenendo la temperatura dei locali a livelli adeguati.
Come pompa di calore può invece produrre aria calda, una funzione utile nei mesi invernali.
Orientarsi nella scelta del climatizzatore non è facile.
Come risparmiare:
  • In base alle prestazioni e al consumo, preferire lo split (pompa di calore esterna e diffusore) al monoblocco.
  • Lo split dotato di inverter (dispositivo di programmazione elettronica) fa risparmiare dal 10% al 30% di energia.
  • Mantenere una temperatura non troppo bassa, spesso bastano anche 26 o 27 gradi, in quanto il condizionatore deumidifica l'aria eliminando l'effetto afa
  • Usare solo il deumidificatore quando si vuole deumidifica l'aria eliminando l'effetto afa
  • Un ulteriore 5% di risparmio si ottiene utilizzando il condizionatore solo nelle ore più calde regolando il termostato in maniera che tra interno ed esterno del locale non ci siano più di 7 gradi.
  • Non aprire le finestre durante l'attività del condizionatore
  • Puliti periodicamente i filtri come da libretto istruzioni

Tipi di climatizzatori

Introduciamo gli elementi più importanti.
La prima scelta da compiere si riferisce al tipo di climatizzatore da acquistare.
Ne esistono di due tipi.
  • climatizzatore portatile
  • climatizzatore fisso
Il climatizzatore portatile costa meno. Non richiede l'installazione da parte di personale specializzato e all'occorrenza può essere spostato da una stanza all'altra.
Questi sono i principali vantaggi.
Dal punto di vista degli handicap, il climatizzatore portatile ha generalmente minore potenza rispetto ai modelli fissi.
L'aria calda viene scaricata all'esterno tramite un tubo di plastica volante.
Il fatto di dover tenere socchiusa la finestra per far uscire il tubo, favorisce lo scambio di calore tra ambiente esterno ed interno, riducendo il rendimento del rinfrescamento.

Il climatizzatore fisso è più potente e garantisce rendimenti migliori.
Richiede l'installazione e la manutenzione da parte di ditte specializzate.
E' solitamente installato su una parimetrale della casa.
Tramite un foro nel muro il climatizzatore può scaricare l'aria calda all'esterno, senza necessità di tubi volanti.
Consente pertanto di beneficiare del rinfrescamento a finestre chiuse, aumentando il rendimento del rinfrescamento a parità di consumi.
Unità interne ed esterne del climatizzatore I climatizzatori sono sistemi composti da due unità.
L'unità interna è collocata in casa, solitamente nella parte alta della parete, a soffitto o canalizzata.
Alcuni modelli accompagnano l'unità interna a soffitto con ventilconvettori montati a terra, i quali consentono di diffondere meglio il clima interno e sono particolarmente utili quando il climatizzatore ha la doppia funzione caldo/freddo (climatizzatore d'estate e pompa di calore in inverno).
La parte esterna è invece collocata nella parte esterna della parete, all'aria aperta, in una zona protetta dalle intemperie, dalla pioggia e dal sole.
Nella parte esterna può essere collocato il motore del climatizzatore.
In alcuni modelli economici il motore è situato nell'unità interna (climatizzatori monocorpo).

Links e collegamenti


Copyright © 2009 abspace - Design by alberto bellina

Sites:
PhotoFromTheWorld.com: foto da tutto il Mondo
100s.it: le classifiche i migliori 100
Sport-Team.net: sport ed eventi sportivi
www.ilDolceAmico.it: cimitero virtuale per animali
SchoolSpace.info