abspace
home
Condividi:

La cessione del quinto dello stipendio

Cosa è la cessione del quinto dello stipendio.
E' disponibile il calcolatore per la cessione del quinto dello stipendio e la descrizione dei Prestiti personali.

Definizione

La cessione del quinto dello stipendio è una particolare forma di prestito personale, il cui rimborso avviene attraverso l'addebito della rata sulla busta paga o pensione.
Si chiama cessione perché avviene una trattenuta in busta paga e del quinto perché la rata non può eccedere un quinto dello stipendio netto del dipendente.
La Cessione del Quinto dello Stipendio è destinata a tutte le categorie di lavoratori dipendenti, sia dello Stato e del comparto para-statale che delle aziende private.

Differenza un prestito classico e la cessione del quinto

In un prestito tradizionale, la rata viene pagata dal debitore alla banca o alla finanziaria secondo le modalità concordate (es. bonifico,bollettino postale, addebito sul conto corrente) nella Cessione del V la rata viene detratta direttamente dal salario o dalla pensione.
Quindi è l'azienda per la quale si lavora o l'INPS/INPDAP (nel caso di una cessione del quinto della pensione) a pagare la rata direttamente alla finanziaria o alla banca.

Cessione del Quinto: chi può chiederlo ?

La cessione del Quinto dello stipendio è accedibile per i dipendenti pubblici statali, i dipendenti di aziende private (sas, srl, snc, spa etc.) che abbiano comunque un contratto di lavoro a tempo indeterminato, inoltre i pensionati INPS e INPDAP.
  • tutti i lavoratori dipendenti statali, pubblici:
    • - assunti con contratto a tempo indeterminato
    • - residenti in Italia e con età tra 18-72 anni
  • tutti i lavoratori dipendenti di aziende private:
    • - assunti con contratto a tempo indeterminato
    • - residenti in Italia e con età tra 18-65 anni (60 anni per le donne)
  • tutti i titolari di una pensione:
    • - INPS di anzianità, inabilità o reversibilità (quest'ultima purchè corrisponda a un solo titolare)
    • - che non superino l'ottantesimo anno di età alla data di scadenza del finanziamento.
    • - INPDAP
    • - con importo superiore a 450 € al netto della quota cedibile
I lavoratori autonomi non possono beneficiarne.

Può un lavoratore con contratto a progetto a tempo determinato richiedere la cessione del quinto dello stipendio ?
In alcuni casi è possibile ottenere questa tipologia di prestito, ma la durata del finanziamento non dovrà eccedere quella del contratto a termine.

Perchè si sceglie la cessione del quinto dello stipendio?

  • e' una tipologia di finanziamento facile e veloce, che consente di ottenere liquidità, restituendo le rate direttamente tramite trattenuta in busta paga;
  • la cessione del quinto dello stipendio viene effettuata anche in caso di disguidi finanziari come segnalazioni della Centrale Rischi a causa di ritardi di pagamento per finanziamenti precedenti;
  • è una forma di finanziamento che prevede la cessione di 1/5 dello stipendio senza fornire la motivazione della richiesta del prestito
  • è valida per tutti i dipendenti statali, per i dipendenti privati e per i pensionati con tassi agevolati per la richiesta del prestito.

Durata massima della cessione del quinto ?

In genere la durata massima è di 10 anni (120 mesi) (in alcuni casi 5 anni).

Importo massimo del prestito cessione del quinto ?

Il massimo finanziabile è determinato:
  • dalla liquidazione maturata (TFR) e dallo stipendio netto percepito per i dipendenti
  • dall'entità della pensione per i pensionati

Le garanzie della cessione del quinto (prestiti garantiti)

Non sono necessari garanti, fideiussioni o ipoteche, la garanzia principale è costituita dal salario stesso e dal TFR.
Inoltre, per la parte che eccede il TFR una polizza assicurativa copre il rischio vita e il rischio impiego.
Per i dipendenti statali l'assicurazione può essere rilasciata sia dall'INPDAP che da compagnia assicurativa privata, mentre per i dipendenti di aziende private solo da una compagnia assicurativa privata.

Le regole per il datore di lavoro

Il Datore di Lavoro è obbligato dunque ad accettare una richiesta di Cessione del Quinto da parte di un dipendente.
La sottoscrizione del contratto lo vincola a due obblighi:
  • a trattenere la rata indicata nel contratto dalla busta paga del dipendente e a versarla alla Banca erogante il prestito. Questo obbligo persiste per tutta la durata del piano di ammortamento ma solo se c'è una busta paga su cui addebitare la rata.
  • in caso di dimissioni o licenziamento dovrà trattenere ogni somma maturata dal dipendente presso l'azienda e versare tale somma alla Banca erogante. Questa la utilizzerà per estinguere totalmente o parzialmente il debito residuo.
In questo modo il rischio di insolvenza volontaria del debitore è abbattuto.

Estinzione anticipata della cessione del quinto

Si può estinguere anticipatamente la cessione del quinto secondo le clausole del contratto che avete firmato al momento della richiesta.

Cessione del quinto a lavoratori e impiegati neoassunti

Per chi è stato assunto da poco può essere possibile accedere alla cessione, purchè l'importo richiesto non sia elevato, l'azienda sia di dimensioni medio-grandi e il contratto sia a tempo indeterminato.

Il ruolo delle società di mediazione creditizia

Sono ammessi a concedere prestiti soltanto gli istituti di credito e di previdenza costituiti fra impiegati e salariati delle pubbliche amministrazioni, l'Istituto nazionale delle assicurazioni, le società di assicurazione legalmente esercenti, gli istituti e le società esercenti il credito escluse quelle costituite in nome collettivo e in accomandita semplice, le casse di risparmio ed i monti di credito su pegno.
Il Decreto Legislativo n. 385 del 1993 identifica nelle banche e negli intermediari finanziari iscritti presso apposito elenco dell'Ufficio Italiano Cambi gli unici soggetti abilitati ad erogare finanziamenti sotto ogni forma.
Di fatto una persona che desidera contrarre un prestito con Cessione del Quinto di Stipendio, dovrà rivolgersi a una società di Mediazione Creditizia iscritta all'apposito Albo tenuto dalla Banca d'Italia.
Compito del Mediatore Creditizio è quello di fondere gli interessi del cliente e delle Banche.
Il mediatore creditizio non può chiedere compensi in denaro al cedente. Tutto quello che offre il Mediatore, il cliente lo può trovare direttamente in Banca o presso la Società Finanziaria.

Leggi e normative per cessione del quinto

Normative e leggi di riferimento:
dpr 180 del 1950 art. 13 bis legge 80 del 14 maggio 2005

Altre notizie

Anche chi è protestato o segnalato presso una centrale rischi o banca dati (CRIF) può accedere al prestito cessione del quinto.

Collegamenti


Copyright © 2009 abspace - Design by alberto bellina

Sites:
PhotoFromTheWorld.com: foto da tutto il Mondo
100s.it: le classifiche i migliori 100
Sport-Team.net: sport ed eventi sportivi
www.ilDolceAmico.it: cimitero virtuale per animali
SchoolSpace.info