abspace
home
Condividi:

Il corso prematrimoniale

Il corso prematrimoniale deve essere frequentato da chi desidera sposarsi in Chiesa.


Il corso prematrimoniale nelle sue modalità varia da Diocesi a Diocesi, pur mantenendo le caratteristiche dell'obbligo di frequenza, oltrechè di rappresentare una sorta di esigenza "morale" degli sposi.

Tali corsi sono regolati dalle linee guida tracciate dalla Cei attraverso diversi documenti sulla celebrazione religiosa, in particolare nella pubblicazione 'Evangelizzazione e sacramento del matrimonio al Direttorio di pastorale familiare (1993)' il quale stabilisce, tra l'altro, che gli incontri del corso prematrimoniale non devono essere inferiori ad un numero di 10.

I fidanzati possono scegliere di seguire il corso in una delle Parrocchie di provenienza, oppure in una terza a scelta; in caso di particolari impedimenti , quali ad esempio la lontananza, possono anche frequentarli in sedi separate.
Il corso si svolge presso gli uffici parrocchiali, può essere collettivo (con la partecipazione quindi di altre coppie), si tratta di uno/due incontri settimanali per tre/quattro settimane consecutive e si tiene almeno tre mesi prima dalla data fissata per le nozze.
Essenzialmente il corso prematrimoniale è un cammino di fede e riflessione messo in atto di comune accordo tra l'officiante religioso del matrimonio e la coppia in procinto di sposarsi. Tale percorso ha obbligatoriamente inizio un anno prima del matrimonio e viene tenuto oltre che dal sacerdote, anche da esperti in grado di illustrare le problematiche della coppia e le loro risoluzioni.
Le materie riguardano prevalentemente aspetti etici, religiosi, psicologici ed educativi della coppia; in qualche caso nelle parrocchie più moderne vengono affrontate anche tematiche collegate all'educazione sessuale.

Come le giovani coppie dovranno prestarsi alla partecipazione al corso, così la comunità cristiana che li ospita dovrà fare in modo tale che i futuri coniugi vengano avvantaggiati, in modalità e tempistiche, nella partecipazione, attraverso incontri mirati e percorsi evangelici vicini alle loro esigenze.

Non ci sono esami da sostenere, salvo il giudizio finale del sacerdote (espresso in occasione del suo consenso alle nozze), che valuta la preparazione spirituale individuale e la maturità conviviale della coppia in procinto di affrontare la vita a due, la libertà di scelta, l'impegno alla reciproca fedeltà coniugale e soprattutto alla procreazione ed all'educazione dei figli.

Alla fine del Corso, alla coppia verrà rilasciato un attestato di frequenza, che dovrà essere presentato con gli altri documenti necessari allo svolgimento del matrimonio religioso.


Copyright © 2009 abspace - Design by alberto bellina

Sites:
PhotoFromTheWorld.com: foto da tutto il Mondo
100s.it: le classifiche i migliori 100
Sport-Team.net: sport ed eventi sportivi
www.ilDolceAmico.it: cimitero virtuale per animali
SchoolSpace.info